Auguri !

Il sito di LocateViva.it riprenderà puntualmente gli aggiornamenti quotidiani completi, dopo le feste con l'inizio del nuovo anno, intanto continuerò a seguire e a commentare le cose che ci stanno attorno, attraverso gli aggiornamenti della pagina facebook di Enzo D'Onofrio, promotore di questo piccolo spazio di Partecipazione Civica e Attiva.

L'impegno di LocateViva.it continua...

Forse quest'anno sono troppo in anticipo per iniziare a fare gli abituali Auguri di Buone Feste ma, oramai il mese di Dicembre è già iniziato da sei giorni e con l'assaggio della ricorrenza del patrono di Milano, il clima è quello adatto, quest'anno poi, sul nostro territorio, la festa delle luminarie è ben visibile anche a distanza, data l'apertura del grande centro commerciale City Style Scalo Milano che di questo periodo prenatalizio, diventa il tempio del consumismo da esibire con tutti gli effetti speciali di luci e colori che lo accompagnano. Ma il post che sto scrivendo, lo dedico essenzialmente a questi dodici mesi trascorsi cercando di aggiornare puntualmente questo piccolo spazio di partecipazione civica e attiva, come Cittadino di questa comunità, che oramai fa da contorno al centro cosmopolitano della città metropolitana di Milano.
Dodici mesi attraversati con il microscopico impegno di dare voce e visibilità alle cose di cui poi se ne discute, comunque con interesse partecipato.
Dodici mesi che hanno visto comunque crescere ed aumentare le visite al sito di LocateViva.it, a volte per le microscopiche notizie o informazioni di interesse pubblico, spesso per sostenere le ragioni di chi voleva segnalare un problema, sperando o auspicando di essere ascoltato o notato, per la sua necessaria soluzione, da parte degli “addetti ai lavori” preposti ad occuparsene.
Partecipando, quando l'argomento era di interesse generale o semplicemente locale.
Con la soddisfazione personale di essere stato utile, anche se per una piccolissima parte, quando le soluzioni sono state affrontate e realizzate, e chi se ne importa se poi, senti il ritornello del, l'aveva detto prima lui, o l'altro, o il sarcasmo di chi afferma che l'argomento non doveva avere bisogno di prendere una forma di attenzione pubblica, per poter essere affrontato e risolto.
Con nessun interesse personale da privilegiare o di parteggiare per partito preso, semplicemente per il gusto di partecipare ancora, con l'attenzione al rispetto delle cose civiche e non ai favori personali.
Comunque, mentre il sito da oggi osserverà un periodo con meno aggiornamenti quotidiani, nell'avvicinarsi del periodo delle festività, resta puntuale e determinato l'impegno di continuare con lo stesso spirito anche per il prossimo nuovo anno che sta per arrivare, come ora, come prima e più di prima, con lo stesso spirito critico, autonomo, libero e indipendente.
Con l'occasione, ne approfitto ancora, per anticipare ed inviare a tutti gli Amici che seguono gli aggiornamenti del sito, a coloro che non sono Amici e, a coloro che sono semplicemente dei visitatori in transito in questo microscopico spazio della rete, i miei sinceri Auguri di Buone Feste e di un Buon Anno Nuovo 2017.

Enzo D'O.
per Locateviva.it
6 Dicembre 2016
Quì la tabella ingrandita

Al monumento per il maresciallo Stefano Piantadosi.

Domenica scorsa 4 dicembre, ho appreso e condiviso dalla pagina facebook di ARCI Punto e Linea di Opera, sia sulla mia pagina fb sia sul sito di LocatevIva.it, la fotonotizia riguardante lo stato in cui veniva fotografato il monumento o lapide, dedicata alla memoria del maresciallo Stefano Piantadosi, sul luogo in cui è caduto nell'adempimento del proprio dovere il 15 Giugno 1980, la fotografia veniva accompagnata dalla seguente informazione: “Grave atto vandalico. Il monumento al maresciallo Stefano Piantadosi è stato oggetto di un grave atto vandalico. Lo abbiamo scoperto nella tarda mattinata di oggi percorrendo la strada per la Madonna della fonte.” (4.12.2016)
Nella serata di Lunedì 5 Dicembre, sono stato contattato privatamente da parte del sindaco di Locate precisando che: “Non si tratta di danneggiamento, il monumento è oggetto di sistemazione ed ammodernamento.”
Mi sono recato stamane martedì 6 dicembre, direttamente sul luogo indicato dalla fotografia, e come dimostrato dalle immagini riportate in questo post, di interventi per il suo “ammodernamento” non vi è alcuna traccia o avviso, se non lo stato di degrado in cui è stato lasciato, con le visibili tracce della rottura della lapide e della scomparsa del crocifisso di ferro, visibile nell'immagine precedente a questa situazione.
Forse sarebbe il caso, se si fosse in procinto di un intervento per il suo “ammodernamento”, segnalarlo con le opportune cartellonistiche o avvisi informativi, sui possibili lavori in corso, a differenza di quei cartelli stradali del cantiere per la realizzazione della rotatoria sulla S.P. 128, lasciati a ridosso della staccionata realizzata attorno al monumento.
Mi sembrava giusto e necessario ritornare su questa situazione, visto il necessario e dovuto rispetto, per quel monumento che ricorda non solo a noi, chi si è impegnato al servizio della nostra comunità cittadina, pagandone il prezzo della propria vita.

Ingrandisci il collage fotografico
Guarda il monumento prima del danneggiamento
Alcune note note biografiche riguardanti il maresciallo Stefano Piantadosi

Sul mio NO alla riforma renziana del 4 Dicembre 2016.

L'AUDIOVIDEOAGGIORNAMENTO
SUL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE 2016.

Visto il grande ed importante risultato emerso dal Referendum sulla Riforma Costituzionale di domenica 4 Dicembre 2016, proposta e voluta da Napolitano, Renzi, Boschi, Alfano, Verdini, ecc., ecc., ecc., trovo per mè necessario, lasciare con l'ultimo audiovideoaggiornamento attraverso RadioVideoBlog per LocateViva.it, un mio semplice e personale commento per esprimere uno stato d'animo di soddisfazione per il risultato derivato dal voto di quasi il 70% dei Cittadini italiani, di cui quasi il 60% a sostegno del NO.
Non vuole essere assolutamente una giustificazione alla scelta sostenuta bensì in maniera libera e semplice la mia motivazione convinta e determinata, fra l'altro alimentata dai toni da "guerre santa" di chi nel nome di una lotta alla Casta ben poco credibile, fra promesse, minacce, e ricatti che utilizzavano la paura come prospettive sull'eventuale esito negativo della Riforma Costituzionale portata al voto dei Cittadini attraverso il Referendum Costituzionale.
Non era credibile quel finto coinvolgimento alla discussione popolare su una materia tecnica ben poco spiegata e resa comprensibile alla gran parte di coloro che hanno partecipato al voto, recriminando poi su coloro che la discutevano criticamente, accusando di non essere informati, lasciando prevalentemente ai dibattiti televisivi la propaganda del Capo del Governo e a suo favore.
Dietro questa scelta di portare ad una pesante divisione nel Paese, coloro che pretendevano una conferma alle loro scelte, forse non avevano considerato che la promessa di dimettersi dalla guida del Governo dal presidente del Consiglio, sarebbe stata presa alla lettera e quindi sarebbe stato accontentato. Al di là della battuta ironica, allego il videoclip con il mio commento da semplice Cittadino italiano che crede ancora nel rispetto delle Istituzioni, nella autorevolezza di chi le rappresenta, così come rifiuta invece l'autoritarismo che spesso viene nascosto, con certi atteggiamenti studiati e d'immagine, veicolata attraverso i grandi mezzi di comunicazione di massa.
Oggi sono soddisfatto del risultato positivo raggiunto attraverso la mobilitazione civica e civile di chi attraverso il proprio NO ha partecipato concretamente alla difesa ed al rispetto dellla Costituzione italiana.

Il voto al Referendum del 4 Dicembre a Locate.

Dal sito web del Comune di Locate Triulzi, si riprendono le tabelle con i risultati finali delle percentuali di partecipanti al voto, sul Referendum per la riforma Costituzionale del 4 Dicembre, insieme ai dati del risultato finale, che ha visto la chiara e determinata vittoria del NO alla Riforma, voluta da Renzi, Boschi, Alfano, Verdini e Napolitano.

Clicka quì per l'ingrandimento dell'immagine con i dati riportati e riguardanti il risultato del Referendum Costituzionale di domenica 4 Dicembre 2016, a Locate.

Il risultato del voto a Locate, sezione per sezione.

Vai alla fonte, sul sito del Comune.