Quell'area ceduta al Parco Sud che fine sta facendo ?

Dagli Amici del sito dell'Associazione per il Parco Sud, si raccoglie e condivide la domanda su quell'area "ceduta" all'Ente Parco Sud della Città Metropolotana (ex Provincia di Milano) per conoscere quale tipo di destino le toccherà e come mai nessuna indicazione pubblica precisa sia stata ancora data sino ad oggi, mentre viene lasciata all'abbandono, in attesa di che e di chi ?
Leggi il post dell'Associazione Parco Sud:

Che fine hanno fatto i 133mila mq agricoli
che l’outlet Scalo Milano di Locate Triulzi
aveva promesso al Parco Sud 6 anni fa?

"19 gennaio 2018. Il prossimo 26 maggio saranno passati 6 anni dal parere positivo espresso anche dall'Ente Parco Agricolo Sud Milano, allora presieduto da Guido Podestà, all'edificazione, in piena campagna, di un Polo dei distretti produttivi situato nella parte nord-ovest del comune di Locate Triulzi che prevedeva la realizzazione del Fashion Factory Outlet Village, poi divenuto Scalo Milano e aperto nell’ottobre 2016. Il parere era però condizionato a "misure mitigative e compensative" tra cui "la cessione dell'intera area ricadente all'interno del territorio del Parco, con esclusione delle aree necessarie per la realizzazione della viabilità".
L’outlet di campagna (così l’abbiamo ribattezzato a suo tempo) è stato c inaugurato quasi un anno e mezzo fa, ma della cessione nemmeno l'ombra. Non solo, a oggi non c’è neanche uno straccio di progetto per valorizzare l’area vasta oltre 13 ettari, proprio di fronte al santuario di Santa Maria alla Fontana, di cui, paesaggisticamente, l’outlet ha spezzato l’incanto
. Terreni del Parco Sud completamente abbandonati "

Continua a leggere il post direttamente dal sito dell'Associazione per il Parco Sud

A sostegno dell'Associazione Binario per l'Africa.

LocateViva.it, condivide pubblicando il link per l'accesso al sito web, come un piccolo gesto di Solidarietà, a sostegno dell'Associazione di Volontariato: Binario per l'Africa di La Valletta Brianza (LC) impegnata in vari progetti direttamente sul campo nei territori del Kenia e dell'Eritrea, ma per saperne di più e in maniera completa si invita a visitare direttamente il loro sito e ad acquistare i loro calendari, realizzati per l'autofinanziamento della loro Associazione laica:


BINARIO PER L'AFRICA

S13 TreNord: per il Miglioramento dei Trasporti Pubblici.

Dal gruppo locale facebook: "Route 412 Locate City" il sito di LocateViva.it raccoglie e condivide l'appello del Comitato Pendolari di Locate T., per sollecitare TreNord ad intervenire con urgenza, per il superamento delle pesanti problematiche elencate nel loro comunicato, invitando gli utenti della linea e del servizio ferroviario S13 a sottoscrivere la petizione proposta a supporto delle richieste elencate nel comunicato.

"Stiamo raccogliendo le firme per i disagi che continuiamo ad avere con il passante S13 quello che chiediamo é di avere il servizio per cui paghiamo !!!
Le firme le stiamo raccogliendo sul treno nelle varie fascia 7.30 - 8.00 - 8.30 / 15.30 – 18.30.
Riguarda tutta la tratta pertanto se conoscete qualcuno nelle altre stazioni fatelo girare (possiamo far girare la mail con il foglio per la raccolta firme o direttamente sul treno) sono necessari le firme di tutti !!"


Clicka quì per la lettura del testo della petizione

Per maggiori info:
comitatopendolarilocate @ gmail.com

Sulla corruzione e le furbate varie.

Un programma giornalistico-televisivo che guarderò certamente con appassionato interesse, questa sera su RAI1, a proposito dei furbetti del lavoro in nero, fra i professionisti che si arricchiscono sulla pelle dei poveri cristi. Dopo aver ascoltato stamane a Prima Pagina (RADIO3) le telefonate di alcune ascoltatrici che raccontavano quello che in molti sappiamo, come le visite specialistiche che devono attendere mesi nelle liste di attesa nelle strutture pubbliche dallo specialista che in quell'ospedale presta il servizio ma che se ci vai in privato, la visita è disponibile nel giro di qualche giorno, o come quelli che ti chiedono 150 euro per la visita con fattura, ma se paghi in nero paghi 110...è il Bel Paese bellezza, una vera monnezza, lasciata al silenzio e all'indifferenza.
Qualche forza politica pone nel suo programma elettorale, la lotta a queste porcherie tollerate ?

Questa sera seguirò il programma - Petrolio - RAI Uno - in seconda serata.
http://www.raiplay.it/programmi/petrolio/

Quì l'articolo di Gian Antonio Stella, oggi sul Corriere della Sera